CONDIVIDI

Share

sabato 29 novembre 2014

Stato Italia ed i Poteri Criminali




Documentario che racconta i rapporti di Berlusconi con la mafia. Ascoltate bene la giustificazione di Confalonieri, che Berlusconi non conosce Mangano, e successivamente fate attenzione all’intercettazione telefonica della Polizia dove Berlusconi invece conosce Mangano, e persino che conosce anche il suo ”stile” e cioè quello di bombarolo, quindi conosce benissimo anche la sua carriera mafiosa e il suo modo di agire. Dovete pensare che questo capo mafia è stato alla corte di Berlusconi per 1 anno fino a che la Polizia ha scoperto la sua affiliazione mafiosa e a quel punto l’hanno mandato via. 
Cosa ci faceva un capo mafia a casa di Berlusconi?

 – See more at: http://www.attivo.tv/player/documentari/berlusconi-e-la-mafia-documentario-censurato-dalle-tv-italiane- fate-girare-allinfinito.html#sthash.v8F3fUU3.dpuf

. .

http://www.attivo.tv/play/player/documentari/berlusconi-e-la-mafia-documentario-censurato-dalle-tv- italiane-fate-girare-allinfinito.html

Protocollo Farfalla, Ingroia: “Lo Stato gestisce i poteri criminali” “L’accordo tra Sisde e Dap e la trattativa sono due facce della stessa medaglia”, ha detto l’ex pm intervenendo al dibattito organizzato a Palermo dalla rivista Antimafia Duemila di Giuseppe Pipitone “Il protocollo Farfalla e la Trattativa sono due facce della stessa medaglia che si inseriscono dentro un problema politico e di politica criminale che lo stato italiano ha sempre avuto e cioè di controllo e di gestione dei poteri criminali”. Con queste parole l’ex pm Antonio Ingroia ha cominciato il suo intervento al dibattito organizzato ieri pomeriggio a Palermo dalla rivista Antimafia Duemila. Tema del dibattito: il Protocollo Farfalla, cioè l’accordo segreto siglato tra il 2003 e il 2004 tra il Sisde guidato da Mario Mori e il Dap, all’epoca diretto da Gianni Tinebra, in base al quale i servizi potevano gestire in via esclusiva le informazioni provenienti dalle carceri di massima sicurezza. In più, tra i documenti acquisti nell’inchiesta sulla Trattativa, i pm della procura di Palermo hanno depositato anche alcuni appunti top secret, che contenevano la proposta dell’intelligence di mettere a libro paga alcuni boss mafiosi detenuti. “Lo Stato italiano – ha spiegato Ingroia – ha usato i poteri criminali. La mafia non è un corpo estraneo ed il rapporto mafia-Stato non è solo di contiguità e di collusione ma anche di penetrazione ed integrazione. Il Protocollo Farfalla si è reso necessario per mettere fine a quel momento di crisi che era dato dal proliferare dei pentiti che avevano iniziato a parlare dei rapporti mafia-politica e che fino a quel momento era stato contenuto. Si interviene per ripristinare quel regime che c’era in precedenza. Era necessario controllare ed indirizzare nuovamente le strategie criminali così come era accaduto nel corso della storia sin dai empi dell’unità d’Italia e di cui il 1992 è stata l’ultima appendice”. Al dibattito organizzato al centro Biotos, e moderato dal giornalista Giuseppe Lo Bianco, sono intervenuti anche Maurizio Torrealta e i parlamentari componenti della Commissione Antimafia Giulia Sarti e Claudio Fava. “Non c’è mai stata la volontà di prendere delle posizioni forti e dire la verità da parte della maggioranza delle istituzioni” ha detto la deputata del Movimento Cinque Stelle, mentre Fava ha sottolineato come sia “grave che da sei mesi, di fronte a tutte queste notizie sul Protocollo Farfalla siamo ancora senza un direttore al Dap”.


 DA : http://www.loraquotidiano.it/2014/11/28/protocollo-farfalla-ingroia-lo-stato-gestisce-i-poteri- criminali_14741/


Cuffaro condannato, 60 mila euro per aver diffamato Antonio Ingroia Il Tribunale civile di Termini Imerese ha dato ragione all’ex pm per le dichiarazioni dell’ex presidente della Regione Siciliana durante una puntata di “Annozero” di Lorenzo Baldo Per Totò “vasa-vasa”, attualmente detenuto nel carcere di Rebibbia per favoreggiamento a Cosa Nostra, probabilmente non sarà il pensiero principale, ma di sicuro questa notizia gli avrà provocato qualche fastidio. A distanza di otto anni dall’apertura della pratica il Tribunale civile di Termini Imerese ha dato ragione all’attuale commissario di “Sicilia e-servizi” Antonio Ingroia. Il 16 novembre del 2006 Cuffaro era stato ospite della trasmissione di Michele Santoro “Annozero” in onda su Rai2, in quella occasione aveva rilasciato pesanti dichiarazioni nei confronti dei pm Antonio Ingroia e Gaetano Paci. Il giorno seguente i due magistrati avevano dato mandato ai propri avvocati di agire per vie legali contro l’ex Governatore ritenendo “infamanti e gravemente lesive della dignità e correttezza professionale” le sue parole. Dal canto suo Paci aveva immediatamente smentito di avere “sottoscritto un manifesto a sostegno la candidatura di Rita Borsellino alle elezioni regionali del 2006” in occasione della presentazione a Palermo del Dvd “La mafia è bianca”. “E’ assolutamente falso – aveva replicato il pm – come del resto è stato ufficialmente comunicato in precedenza dal Procuratore della Repubblica”. Altrettanto “falsa”, secondo Ingroia, era la circostanza riferita dall’ex presidente della Regione di “una sua partecipazione ad una cena con l’ingegnere Michele Aiello (all’epoca sotto processo per mafia e successivamente condannato a 15 anni per associazione mafiosa, ndr) tre giorni prima dell’arresto di questi”. L’ex pm aveva ugualmente smentito “che il fatto sia stato riferito da un questore nel corso di un dibattimento penale”. Il Tribunale civile di Termini Imerese ha quindi concluso la pratica riguardante l’attuale Commissario straordinario alla Provincia di Trapani accogliendo in pieno le sue tesi difensive. Non ancora definita, invece, la causa intentata dall’attuale procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Gaetano Paci.

 DA : http://www.loraquotidiano.it/2014/11/06/cuffaro-condannato-60-mila-euro-per-aver-diffamato- antonio-ingroia_11329/ .





.

.


PREVISIONI 2015


.

. Bookmark and Share .

.

mercoledì 26 novembre 2014

#MARAMEO #PORTAFORTUNA

.
Fai il gesto del 
MARAMEO 
a chi ti 
TRATTA MALE
e ti 
PORTERA' FORTUNA 
cantagli pure la canzone
almeno starai 
ALLEGRO
.



Carta del Gioco delle IMAGO


.

. .


MARAMEO  

Fare Marameo e' un gesto scaramantico , agitando le dita della mano e puntando il pollice sulla punta del naso . Deriva dall'espressione MARA MAJE ( misera me ) , in dialetto napoletano . Questo gesto scaramantico nel 'cinquecento accompagnava il funerale simbolico del Carnevale , festa agricola che risale dal latino carnem levare , espressione con cui nel Medioevo si indicava la prescrizione ecclesiastica di astenersi dal mangiare carne a partire dal primo giorno di Quaresima sino al giovedi' santo prima della Pasqua . I festeggiamenti culminavano solitamente con il processo , la condanna , la lettura del testamento , la morte ed il funerale di un fantoccio che rappresentava allo stesso tempo sia il sovrano di un auspicato e mai pago mondo di 'cuccagna' , sia il capro espiatorio dei mali dell' anno passato . La fine violenta del fantoccio poneva termine al periodo degli sfrenati festeggiamenti e costituiva un augurio per il nuovo anno in corso . Percui e' un gesto di buon augurio .

 MARAMEO
 .
.


#mundimago : PREVISIONI 2015

.

Carta del Gioco

 delle 


.

martedì 25 novembre 2014

Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza Contro le Donne




Perche' il 25 Novembre
 e' la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne? "Tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica 
in quel giorno.

L'Assemblea Generale dell'ONU ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell'Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà nel 1981. Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell'arretratezza e nel caos per oltre 30 anni.

In Italia solo dal 2005 alcuni centri antiviolenza e Case delle donne hanno iniziato a celebrare questa giornata. Ma negli ultimi anni anche istituzioni e vari enti come Amnesty International festeggiano questa giornata attraverso iniziative politiche e culturali. Nel 2007 100.000 donne (40.000 secondo la questura) hanno manifestato a Roma "Contro la violenza sulle donne", senza alcun patrocinio politico. È stata la prima manifestazione su questo argomento che ha ricevuto una forte attenzione mediatica, anche per le contestazioni che si sono verificate a danno di alcuni ministri e di due deputate.

Dal 2006 la Casa delle donne per non subire violenza di Bologna promuove annualmente il Festival La Violenza Illustrata, unico festival nel panorama internazionale interamente dedicato alla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Ormai centinaia di iniziative in tutta Italia vengono organizzate in occasione del 25 novembre per dire no alla violenza di genere in tutte le sue forme.
.

VIDEO DEDICATO A TUTTE LE DONNE DEL MONDO
 - per guardare questo video cliccare il pulsante rosso watch it -
.
.
.


.

.


PREVISIONI 2015

.

.


SESSO E ZODIACO

Conosci la personalita' di
ogni segno zodiacale
per capire la sua

SENSUALITA'


.






LEGGI ANCHE


. Bookmark and Share
..


 Ecco la Pagina dei PIANETI 

del Nostro Sistema Solare 
.

. Bookmark and Share .

.

domenica 23 novembre 2014

VIDEO: Arte e le Donne

Arte e le Donne



.
.
.
.

. L' Arte e le Donne . In questo video si possono ammirare molti ritratti di donne del passato . Ben 500 ritratti dalla Gioconda di Leonardo da Vinci al Cubismo del secolo scorso . In soli 3 minuti vedrete scorrere cinquecento anni di storia della donna , come era vestita , i gioielli che portava ed il contesto in cui viveva , raffigurato nello sfondo del quadro . Un magnifico montaggio di volti che si modificano sotto i vostri occhi cambiando i colori dei loro scialli ,,,
continua a leggere ...

VIDEO: Arte e le Donne: . . L' Arte e le Donne . In questo video si possono ammirare molti ritratti di donne del passato . Ben 500 ritratti dalla Gi...



 .

LEGGI TUTTO SULLE STAGIONI
METEOROLOGICHE
ED 
ASTRONOMICHE
.


SITO INTERNET
CHE SI PROPONE DI 
ESPANDERE
IL 
LAVORO CREATIVO
.
LE
IMAGO
DICONO
LA 
VERITA'
.


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO



.


.

.

giovedì 20 novembre 2014

Politica : Quanto Lavora un Senatore ?




Senato, quanto lavorano gli onorevoli? Chi sono i più assenti e i più presenti in Aula i senatori che mancano con maggiore frequenza alle votazioni e quelli che non perdono una seduta. In collaborazione con Openpolis, tutte le classifiche in tempo reale del comportamento dei nostri rappresentanti Politici.

Senato, quanto lavorano gli onorevoli? Chi sono i più assenti e i più presenti in Aula Quante assenze fanno i senatori durante le votazioni, e chi sono quelli che non si fanno mai vedere sul loro scranno? Per monitorare l'attività dei rappresentanti dei cittadini, l'Espresso e Openpolis lanciano le nuove classifiche in tempo reale sull'attività degli onorevoli.



. .

Nota: Con assenza si intendono i casi di non partecipazione al voto: sia quello in cui il parlamentare è fisicamente assente (e non in missione) sia quello in cui è presente ma non vota e non partecipa a determinare il numero legale nella votazione. I sistemi di documentazione dei resoconti di Camera e Senato non consentono di distinguere un caso dall'altro. I regolamenti non prevedono la registrazione del motivo dell'assenza al voto del parlamentare. Non si può distinguere, pertanto, l'assenza ingiustificata da quella, ad esempio, per ragioni di salute.

.

L’AQUILA : CORRUZIONE la Malattia del Paese Italia



L’AQUILA
 L’ASSOLUZIONE DELLA GRANDI RISCHI RIMETTE IN LUCE 
LA MALATTIA DEL PAESE: LA CORRUZIONE
LEGGI TUTTO


.

.


PREVISIONI 2015

.

.


SESSO E ZODIACO

http://www.mundimago.org/zodiaco.html

Conosci la personalita' di
ogni segno zodiacale
per capire la sua

SENSUALITA'


. Bookmark and Share .


.

ETERNIT : l'Italia è una Repubblica Fondata sulla Prescrizione



Caso Eternit. A quanto pare il processo Eternit si conclude oggi, con la richiesta di prescrizione. Giunto in Cassazione dopo due condanne a 16 anni in primo grado e a 18 anni in appello per il magnate svizzero Stephan Schmidheiny, il processo molto probabilmente si fermerà qui. Un processo epocale, il primo processo all'Eternit in Italia. Il primo processo che ha riconosciuto le responsabilità penali dei vertici di Eternit per le migliaia di vittime (circa tremila tra morti e ammalati) da amianto negli stabilimenti di Casale Monferrato, Cavagnolo, Bagnoli e Rubiera. Schmidheiny sapeva che l’amianto era cancerogeno, sapeva che i suoi dipendenti si sarebbero ammalati fino a morire di una morte atroce, ma ha negato, minimizzato, per questo la condanna era stata esemplare. Eppure nulla, anche in questo caso tutto sarà bloccato dalla prescrizione. Ecco, in tempo di riforme costituzionali, per onestà, bisognerebbe chiarire una volta per tutte che l'Italia è una Repubblica
 fondata sull'istituto della prescrizione.

Roberto Saviano

LEGGI ANCHE

http://cipiri.blogspot.it/2014/11/laquila-corruzione-la-malattia-del.html

L’AQUILA : CORRUZIONE la Malattia del Paese Italia


L’AQUILA
 L’ASSOLUZIONE DELLA GRANDI RISCHI RIMETTE IN LUCE 
LA MALATTIA DEL PAESE: LA CORRUZIONE

.

.


PREVISIONI 2015

.

.
. Bookmark and Share .
.

Politica Italia : VITALIZI INDECENTI



VITALIZI DI STATO: LA LISTA DEGLI INDECENTI

L’Italia è in deflazione, la gente non ha soldi da spendere, il Governo si aggrappa a provvedimenti dai dubbi effetti come il bonus degli 80 euro e il Tfr in busta paga. In questo contesto di sofferenza, c’è chi sta benissimo anche se non avrebbe nessun diritto di farlo. E’ l’esercito di coloro che, da indecenti, ricevano soldi dallo Stato. Soldi nostri.

A metterli in lista è stato il Fatto Quotidiano. Leggere quei nomi – e quei numeri – tutti in una volta non fa certamente bene all’umore. Ma tant’è, la lista degli ex parlamentari condannati a reati penali e che ricevono comunque il vitalizio è lunga.

Sia chiaro, non si parla di spiccioli, ma di decine di migliaia di euro all’anno. In media, sono più 4.000 euro al mese. Non male, per un paese in cui il reddito medio supera di poco il migliaio di euro. Che i delinquenti di Stato godano ancora della qualifica di onorevole è vergognoso. Che questi individui ricevano un regolare vitalizio è insopportabile.

Il Parlamento ha cercato sporadicamente di porre fine a questa assurda distorsione, ma i disonesti hanno sempre prevalso sugli onesti e quindi qualsiasi legge a riguardo si è arenata nelle commissioni o, addirittura, nemmeno è stata calendarizzata.

Ad ogni modo, è bene conoscere nomi e cognomi dei ladri che tutt’ora la cittadinanza, sebbene depauperata, mantiene a sue spese.

Nella lista a spiccare è Marcello Dell’Utri. Considerato l’anello mancante tra Cosa Nostra e Silvio Berlusconi, condannato a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa, famoso per la celebre frase “Mangano è un eroe” (perché non ha parlato), riceve ogni mese qualcosa come 4.985 euro. Netti, ovviamente.

L’ex presidente di Forza Italia è in buona compagna. Tra i vip, infatti, va segnalato anche Gianni De Michelis, storica figura del Psi, personaggio che si è saputo più volte rinnovare in modo gattopardesco, attraversando varie epoche politiche praticamente indenne. Condannato a un anno e mezzo di reclusione per episodi di corruzioni nell’affare autostrade venete, percepisce la bellezza di 5.517 euro al mese.

E che dire di Pomicino, autentico cimelio della Prima Repubblica, compagno fedele di Andreotti. E’ stato condannato a un anno e otto mesi per finanziamento illecito ai partiti (insomma, ha preso la classica tangente) e a un anno e due mesi per corruzione nell’ambito dei fondi neri Eni. Il suo vitalizio consiste in 5.573 euro.

Ma c’è chi si deve accontentare di meno. Il “povero” Cesare Previti riceve infatti solo 4.235 euro. Per l’ex avvocato di Berlusconi si parla però di una signora condanna: corruzione in atti giudiziari.

Discorso simile per Arnaldo Forlani, storico leader della Dc. Condannato a due anni si reclusione per finanziamento illecito – ancora una volta, Tangentopoli, percepisce 4.029 euro al mese.

Il più paperone tra i paperoni è Alfredo Biondi. Lo storico segretario del Partito Liberale, parlamentare per 37 anni (quasi ininterrottamente) si è macchiato “solo” di evasione fiscale. Ha pure patteggiato. Sforzi di poco conto quando sai che ogni mese ti aspettano 6.939 euro senza praticamente fare nulla. Si deve accontentare solo di 1.645 euro Giorgio Calvagno (ex sindaco Asti ed esponente di Forza Italia), condannato per inquinamento di falde acquifere. Staccato, ma anche lui nel fondo della classifica, Aldo Brancher (sottosegretario per Berlusconi nei primi anni 2000), condannato per ricettazione e appropriazione indebita. Per lui solo 3.444 euro.

Questa lista si riferisce ai soli parlamenti. I beneficiari dei vitalizi “indebiti” (ammesso che ce ne sia qualcuno legittimo dal punto di vista morale) sono in verità molti di più. Quelli derivanti da attività politica nei consigli regionali non si contano certo nelle dita di una mano.

Giuseppe Briganti

DA : https://www.cosapubblica.it/



Abolizione vitalizi, M5S: “Ci avevamo visto giusto, dal Caso Cuffaro una spinta per cambiare la legge”

“I vitalizi sono un istituto indecente. Il MoVimento 5 Stelle da sempre chiede la loro abolizione. Il vitalizio a persone condannate è ancora più assurdo, lo conferma il parere dell’Avvocatura dello Stato sul caso Cuffaro”.

Lo dicono i deputati all’Ars e quelli della Commissione Affari Costituzionali della Camera.

“Ci avevamo visto giusto – dice Giancarlo Cancelleri, in rappresentanza del gruppo parlamentare a palazzo dei Normanni. Il pronunciamento dell’Avvocatura è il sigillo di qualità sulle nostre argomentazioni e mette definitivamente all’angolo le tesi di coloro che volevano smontarle”.

“Il parere sul caso Cuffaro dimostra che la battaglia dei portavoce regionali in Sicilia e nazionali del M5S era quanto mai corretta – spiega il deputato palermitano Riccardo Nuti – Noi continueremo a dare battaglia per estendere la revoca del vitalizio anche a persone condannate per reati non solo contro la Pubblica amministrazione”.

Sul tema il M5S si sta muovendo su due fronti. Da un lato la proposta di legge alla Camera a prima firma Nuti, ferma da maggio. Dall’altro le proposte in ufficio di Presidenza sia al Senato che alla Camera per inserire nei regolamenti parlamentari la revoca dei vitalizi.

“Continuiamo battaglia – proseguono i deputati M5S nazionali – per impedire in tutta Italia l’erogazione dei vitalizi a coloro che hanno subito condanne ma non interdizioni dai pubblici uffici. E’ una battaglia di civiltà nel rispetto di tutti i cittadini onesti”.


.

.

PREVISIONI 2015

.


SESSO E ZODIACO

Conosci la personalita' di
ogni segno zodiacale
per capire la sua

SENSUALITA'


.






LEGGI ANCHE


. Bookmark and Share
..


 Ecco la Pagina dei PIANETI 

del Nostro Sistema Solare 
.

. Bookmark and Share .
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

FEED

Subscribe

MI PIACE

Share

Post più popolari

Elenco Blog AMICI

  • Lavoro alla Camera dei Deputati - * Quanto si guadagna e cosa fare per essere assunti .* *Nuove assunzioni alla Camera dei Deputati: * *tutto **quello che c'è da sapere* * per non farsi tr...
    2 giorni fa
  • Siamo Single - Quando regalerai un fiore ricorda....dovra' profumare di te...del tuo amore...avere il colore delle tue attenzioni e la grandezza del tuo rispetto...ma r...
    5 giorni fa
  • Salviamo gli Oceani dalla Plastica - Salviamo gli Oceani - Basta plastica ! Entro il 2050, negli oceani ci sarà più plastica che pesci. È una vergogna. Metà della plastica la usiamo una vol...
    2 settimane fa
  • MAGNESIO - MAGNESIO: il minerale che aiuta a curare quasi tutto E’ lo scarto del sale, ma è indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi e svolge un ruolo fonda...
    3 settimane fa
  • Privacy Policy e Google Analytics - Google ha iniziato ad apportare alcune modifiche alla funzionalità di Remarketing di Google Analytics, arricchendola con le informazioni e i dati cross-d...
    5 settimane fa
  • Origini della festa della Mamma - *Origini della festa della MammaVIVA TUTTE LE MAMME DEL MONDO* Edoardo Bennato - Viva la mamma - Ogni anno, la *seconda domenica di maggio*, si ce...
    1 mese fa
  • Il Tuo Biglietto da Visita : il Sito Internet - . [image: http://www.cipiri.com/] *Sono Web Designer , Web Master e Blogger . * *Creo il Vostro Sito Internet: * *Leggero e Responsive , **Visibile e Di...
    1 mese fa

PACE

PACE
PACE

emergency

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/